Tanzania, quando la statistica diventa il nemico

Tanzania, quando la statistica diventa il nemico
Le recenti limitazioni alla libertà di espressione in Tanzania hanno creato preoccupazioni alle organizzazioni della società civile locale (OSC) e alle organizzazioni internazionali. Infatti, l’elenco delle limitazioni alla libertà di espressione promosse da John Pombe Magafuli dalla sua elezione a presidente della Tanzania nel 2015 è piuttosto lungo e si estende dal vietare incontri ai gruppi...

Mantenere la pace al centro della UE: una sfida politica

Mantenere la pace al centro della UE: una sfida politica
La promozione della pace rimarrà al centro dell’azione dell’Unione europea? Le discussioni attualmente in corso sul Quadro finanziario pluriannuale 2021-2027 (QFP),  il budget di lungo termine dell’UE, indicano che questo potrebbe non essere il caso. La Commissione europea ha infatti recentemente pubblicato la sua attesa proposta per il prossimo QFP. Intitolato Un budget moderno per...

I contributi dell’Italia al peacebuilding: un passo in avanti, due indietro

I contributi dell’Italia al peacebuilding: un passo in avanti, due indietro
L’aumento, negli ultimi anni, della violenza e dell’instabilità globale e nel Mediterraneo in particolare ha messo l’Italia in una posizione difficile: maggiormente esposta a crisi regionali rispetto ad altri paesi europei, il governo italiano si è sentito più in dovere che mai d’agire come agente pacificatore; tuttavia, senza politiche e capacità specifiche per il peacebuilding...

L’intervento militare in risposta all’uso di armi chimiche in Siria: nuove riflessioni sul divieto internazionale di uso della forza

L’intervento militare in risposta all’uso di armi chimiche in Siria: nuove riflessioni sul divieto internazionale di uso della forza
Ad aprile 2017, l’attacco USA in risposta al presunto uso di armi chimiche da parte dell’esercito siriano a Khan Shaykhun, è stato ampiamente considerato una violazione del divieto di uso della forza. Allo stesso tempo, una parte significativa della comunità internazionale ha però sostenuto, o approvato tacitamente, l’intervento illegale. Questa discrepanza ha sollevato la questione...

Partecipazione locale e migrazione: il ruolo dei paesi d’origine

Partecipazione locale e migrazione: il ruolo dei paesi d’origine
Il livello di partecipazione politica e civica dei migranti in Italia può essere influenzato dalle forme di partecipazione nei loro paesi d’origine? Raramente quando si lavora sulla partecipazione di stranieri e nuovi cittadini a livello locale si prova a comprendere i potenziali collegamenti con le forme di partecipazione nei paesi d’origine. Come i migranti interpretino...

La Consultazione Europea sulla Risoluzione ONU 2250 su Giovani, Pace e Sicurezza

La Consultazione Europea sulla Risoluzione ONU 2250 su Giovani, Pace e Sicurezza
Lo scorso settembre, quasi due anni dopo l’adozione della Risoluzione 2250 su Giovani, Pace e Sicurezza da parte del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite, 44 giovani esperti si sono riuniti a Bruxelles per partecipare alla Consultazione Regionale Europea, ultima tappa di una serie di sessioni organizzate nel contesto del Progress Study, stabilito dalla risoluzione...

Il budget della UE dopo il 2020 e il futuro del peacebuilding

Il budget della UE dopo il 2020 e il futuro del peacebuilding
Uno dei maggiori dibattiti attualmente in corso a Bruxelles riguarda il quadro finanziario pluriannuale (QFP), lo strumento principale della UE per la gestione delle proprie finanze. L’attuale QFP durerà fino alla fine del 2020, ma il dibattito sul nuovo ciclo è già cominciato e la decisione finale, riguardo alle nuove priorità, sarà il risultato di...

Prospettive per il Peacebuilding in Siria: il processo democratico in Rojava

Prospettive per il Peacebuilding in Siria: il processo democratico in Rojava
La regione del Rojava, nel nord della Siria, conosciuta anche come Kurdistan occidentale, ha ricevuto attenzione e interesse da parte degli osservatori internazionali per la sua innovativa amministrazione autonoma. Le autorità de facto stanno infatti costituendo un sistema politico originale fondato sulla democrazia partecipativa, la parità di genere, il rispetto dei diritti delle minoranze, laicità e sviluppo sostenibile. Anche in un contesto di crisi come...