Promuovere l’impegno dei giovani per la pace attraverso rifugi sicuri

Promuovere l’impegno dei giovani per la pace attraverso rifugi sicuri
Quest’articolo fa parte del lavoro di AP in supporto all’implementazione dell’Agenda Giovani, Pace e Sicurezza, come questa è stata definita dalla Risoluzione 2250 (2015) del Consiglio di Sicurezza ONU. Per scoprire di più sul nostro lavoro e leggere gli articoli già pubblicati, visita questa pagina. Tra il 2018 e il 2019, United Network of Young...

Davvero le relazioni sociali riducono i pregiudizi? Cerchiamo di dimostrare ciò che viene dato per scontato in Nigeria

Davvero le relazioni sociali riducono i pregiudizi? Cerchiamo di dimostrare ciò che viene dato per scontato in Nigeria
Quest’articolo fa parte del lavoro di AP in supporto all’implementazione dell’Agenda Giovani, Pace e Sicurezza, come questa è stata definita dalla Risoluzione 2250 (2015) del Consiglio di Sicurezza ONU. Per scoprire di più sul nostro lavoro e leggere gli articoli già pubblicati, visita questa pagina. In questi ultimi anni c’è stato un incremento nel numero di...

C’è ancora tempo: Arte e peacebuilding tra Kosovo e Serbia

C’è ancora tempo: Arte e peacebuilding tra Kosovo e Serbia
Quest’articolo fa parte del lavoro di AP in supporto all’implementazione dell’Agenda Giovani, Pace e Sicurezza, come questa è stata definita dalla Risoluzione 2250 (2015) del Consiglio di Sicurezza ONU. Per scoprire di più sul nostro lavoro e leggere gli articoli già pubblicati, visita questa pagina. Il conflitto Kosovo-Serbia sembra una storia senza fine, da qualunque...

Quanto sono efficaci le piattaforme digitali per contrastare l’estremismo violento tra i giovani?

Quanto sono efficaci le piattaforme digitali per contrastare l’estremismo violento tra i giovani?
Quest’articolo fa parte del lavoro di AP in supporto all’implementazione dell’Agenda Giovani, Pace e Sicurezza, come questa è stata definita dalla Risoluzione 2250 (2015) del Consiglio di Sicurezza ONU. Per scoprire di più sul nostro lavoro e leggere gli articoli già pubblicati, visita questa pagina. Questo articolo parla di come iniziative digitali possano rafforzare il...

Il dialogo tra i giovani: Un modo per prevenire la violenza in Burundi

Il dialogo tra i giovani: Un modo per prevenire la violenza in Burundi
Quest’articolo fa parte del lavoro di AP in supporto all’implementazione dell’Agenda Giovani, Pace e Sicurezza, come questa è stata definita dalla Risoluzione 2250 (2015) del Consiglio di Sicurezza ONU. Per scoprire di più sul nostro lavoro e leggere gli articoli già pubblicati, visita questa pagina. Il Burundi è stato devastato da una serie di conflitti...

Un modello per il contrasto all’estremismo violento in Kenya

Un modello per il contrasto all’estremismo violento in Kenya
Nella regione dell’Africa orientale, il Kenya è uno dei paesi più colpiti dai fenomeni di estremismo violento e radicalizzazione. Le cause scatenanti degli attentati terroristici in Kenya sono varie e dipendono da diversi fattori, come per esempio la crescita economica con elevate diseguaglianze, conflitti sociali e religiosi, la vicinanza con la Somalia. La rilevanza e...

Tanzania, quando la statistica diventa il nemico

Tanzania, quando la statistica diventa il nemico
Le recenti limitazioni alla libertà di espressione in Tanzania hanno creato preoccupazioni alle organizzazioni della società civile locale (OSC) e alle organizzazioni internazionali. Infatti, l’elenco delle limitazioni alla libertà di espressione promosse da John Pombe Magafuli dalla sua elezione a presidente della Tanzania nel 2015 è piuttosto lungo e si estende dal vietare incontri ai gruppi...

L’intervento militare in risposta all’uso di armi chimiche in Siria: nuove riflessioni sul divieto internazionale di uso della forza

L’intervento militare in risposta all’uso di armi chimiche in Siria: nuove riflessioni sul divieto internazionale di uso della forza
Ad aprile 2017, l’attacco USA in risposta al presunto uso di armi chimiche da parte dell’esercito siriano a Khan Shaykhun, è stato ampiamente considerato una violazione del divieto di uso della forza. Allo stesso tempo, una parte significativa della comunità internazionale ha però sostenuto, o approvato tacitamente, l’intervento illegale. Questa discrepanza ha sollevato la questione...

Le operazioni militari contro le armi chimiche in Siria: un rischio per il divieto internazionale di uso della forza?

Le operazioni militari contro le armi chimiche in Siria: un rischio per il divieto internazionale di uso della forza?
                  Il 26 giugno 2017, il Governo degli Stati Uniti ha dichiarato di aver ricevuto informazioni su un imminente attacco chimico in Siria da parte dell’esercito di Damasco, minacciando una risposta militare nel caso in cui questo si fosse realizzato. In precedenza, il 28 maggio, il Presidente francese...

Peacebuilding e il processo di allargamento dell’UE in Bosnia Herzegovina

Peacebuilding e il processo di allargamento dell’UE in Bosnia Herzegovina
La Bosnia Herzegovina (BiH) ha fatto ufficialmente domanda di adesione all’UE nel febbraio 2016. Il paese, che sta ancora combattendo con il retaggio del devastante conflitto degli anni novanta, gestendo la transizione da un’economia socialista ad un’economia di mercato, facendo i conti con tensioni tra gruppi etnici (strumentalizzate dai partiti politici) ed emergendo dalla crisi...