L’Agenzia per il Peacebuilding

L’Agenzia per il Peacebuilding (AP) è un’organizzazione non-profit la cui missione è di promuovere le condizioni per risolvere i conflitti, per ridurre le violenze e per la costruzione di una pace duratura in Europa, nel suo vicinato, e nel Mondo.

AP è la prima agenzia in Italia specializzata sul peacebuilding. Questo ci permette di occupare un ruolo unico nel panorama europeo: da una parte interpretiamo e sintetizziamo i temi di pace e conflitti a beneficio di agenzie ed istituzioni italiane; dall’altra, promuoviamo le esperienze, le capacità e le risorse con cui l’Italia può contribuire alla soluzione dei conflitti violenti.

La nostra visione

Oggi sono molti i paesi, le regioni e le comunità afflitte da conflitti profondi e varie forme di violenza. Le cause di questi fenomeni sono quasi sempre molteplici e complesse, e la loro risoluzione richiede un impegno da parte di attori sia locali sia internazionali. Tuttavia, troppo spesso questo impegno viene a mancare, col risultato che i conflitti sono lasciati a degenerare in cicli di violenza sempre maggiori.

Misurandoci contro questa realtà, la visione di AP è invece di un mondo dove i conflitti possano essere trasformati – attraverso la ricerca di soluzioni innovative, nonviolente e durature – in delle opportunità per promuovere una co-operazione basata su di un confronto onesto ed aperto.

Il conflitto è infatti la manifestazione delle differenze che esistono tra persone, istituzioni e nazioni, e della reciprocità che lega le loro azioni. Se gestito efficacemente, esso rappresenta un’opportunità per risolvere sfide comuni e promuovere lo sviluppo umano; dove gli impegni sono insufficienti, esso può invece generare violenza. AP lavora dunque perché i conflitti possano essere gestiti in maniera non-violenta, valorizzando la diversità e la reciprocità, e lavorando con altri attori impegnati nel promuovere la pace.

Il nostro approccio

AP opera attraverso cinque principi guida:

  • L’uso di capacità e strumenti civili;
  • Il protagonismo e la leadership di singoli e gruppi locali coinvolti direttamente nei conflitti violenti;
  • L’impegno reciproco come base per stabilire relazioni pienamente alla pari tra gli individui, le comunità e le agenzie coinvolte nella ricerca di soluzioni a conflitti;
  • La valorizzazione della diversità che esiste tra persone, comunità e istituzioni;
  • Un peacebuilding concreto, focalizzato sui risultati e aperto al confronto, all’innovazione e alla creatività.

I nostri partner e sostenitori

Il lavoro di AP è possibile grazie ai nostri partner e sostenitori. Questi includono:

 

Per ulteriori informazioni riguardo alle nostre attività, potete leggere i nostri rapporti annuali.