Sfide e opportunità per promuovere l’Agenda Donne, Pace e Sicurezza dopo i movimenti di protesta in Libano

Sfide e opportunità per promuovere l’Agenda Donne, Pace e Sicurezza dopo i movimenti di protesta in Libano
Ottobre 2020 segnerà il ventesimo anniversario dall'adozione della Risoluzione 1325 (2000) del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite su Donne, Pace e Sicurezza (DPS), documento che ha riconosciuto su scala internazionale il gravissimo impatto che hanno i conflitti armati sulla vita di donne e ragazze, sottolineando nello stesso tempo il ruolo critico che le donne continuano a svolgere nei negoziati...

Parlando di pace a Teheran

Parlando di pace a Teheran
Quest’articolo fa parte del lavoro di AP in supporto all’implementazione dell’Agenda Giovani, Pace e Sicurezza, come questa è stata definita dalla Risoluzione 2250 (2015) del Consiglio di Sicurezza ONU. Per scoprire di più sul nostro lavoro e leggere gli articoli già pubblicati, visita questa pagina. Questo articolo parla di un progetto del Tehran Peace Museum...

L’impegno dei giovani per il disarmo nucleare: Un modo per ripensare la pace e la sicurezza

L’impegno dei giovani per il disarmo nucleare: Un modo per ripensare la pace e la sicurezza
Quest’articolo fa parte del lavoro di AP in supporto all’implementazione dell’Agenda Giovani, Pace e Sicurezza, come questa è stata definita dalla Risoluzione 2250 (2015) del Consiglio di Sicurezza ONU. Per scoprire di più sul nostro lavoro e leggere gli articoli già pubblicati, visita questa pagina. Le armi nucleari rendono il mondo più sicuro? Se da...

Rafforzare la resilienza dei giovani attraverso l’imprenditoria sociale nelle Filippine

Rafforzare la resilienza dei giovani attraverso l’imprenditoria sociale nelle Filippine
Quest’articolo fa parte del lavoro di AP in supporto all’implementazione dell’Agenda Giovani, Pace e Sicurezza, come questa è stata definita dalla Risoluzione 2250 (2015) del Consiglio di Sicurezza ONU. Per scoprire di più sul nostro lavoro e leggere gli articoli già pubblicati, visita questa pagina. Nella regione autonoma del Bagnsamoro (Bangsamoro Autonomous Region in Muslim...

Call for articles: What works in promoting the participation of young people in peacebuilding

Call for articles: What works in promoting the participation of young people in peacebuilding
The Agency for Peacebuilding is excited to launch a call for articles on the topic of “What works in promoting the participation of young people in peacebuilding”. We are presently conducting research on the evolution of the Youth, Peace and Security Agenda, and are interested in gathering first-hand insights from practitioners and researchers working for,...

Un modello per il contrasto all’estremismo violento in Kenya

Un modello per il contrasto all’estremismo violento in Kenya
Nella regione dell’Africa orientale, il Kenya è uno dei paesi più colpiti dai fenomeni di estremismo violento e radicalizzazione. Le cause scatenanti degli attentati terroristici in Kenya sono varie e dipendono da diversi fattori, come per esempio la crescita economica con elevate diseguaglianze, conflitti sociali e religiosi, la vicinanza con la Somalia. La rilevanza e...

I contributi dell’Italia al peacebuilding: un passo in avanti, due indietro

I contributi dell’Italia al peacebuilding: un passo in avanti, due indietro
L’aumento, negli ultimi anni, della violenza e dell’instabilità globale e nel Mediterraneo in particolare ha messo l’Italia in una posizione difficile: maggiormente esposta a crisi regionali rispetto ad altri paesi europei, il governo italiano si è sentito più in dovere che mai d’agire come agente pacificatore; tuttavia, senza politiche e capacità specifiche per il peacebuilding...